top of page

"Mafia: parola troppo poliedrica per essere certi di saperne tutto. Parola troppo banalizzata e troppo silenziosa, davanti alla quale non si hanno chissà quante alternative: far finta che non ci sia, soggiacere, o provare a fare la nostra parte."

Progetto senza titolo.jpg

L'ASSOCIAZIONE

Siamo un’associazione antimafia, patrocinata dal Ministero della Cultura, costituita da ragazze e ragazzi, studentesse e studenti universitari di vent’anni che sperano sia possibile fare l’impossibile: combattere le mafie. Alcuni di noi studiano giurisprudenza, altri ingegneria, altri scienze delle comunicazioni, altri ancora medicina. 


Conciliandolo con il nostro piano di studi, abbiamo deciso di intraprendere questo percorso antimafia richiamando, nel nome della nostra associazione, il luogo di una strage con la quale la criminalità organizzata pensava di “aver vinto” contro lo Stato, assassinando, nel 1992, il magistrato Paolo Borsellino e gli uomini della sua scorta. 

Riteniamo che commemorazioni e conferenze, seppur necessarie, non siano sufficienti per la divulgazione di una cultura sociale che miri allo smantellamento definitivo delle organizzazioni criminali.

Abbiamo, perciò, redatto il manuale CAPACI DI COMBATTERE LA MAFIA che si compone di cinque (semplici e pratici) consigli, approfonditi con analisi, studi e ricerche, utili al cittadino per contrastare le mafie. 

Se il pensiero storico comune ha voluto che la mafia intervenisse lì dove lo Stato non c’era, allora, oggi, lo Stato, con i suoi cittadini e le sue istituzioni deve esserci. 

I Ragazzi di Via d'Amelio

"CAPACI DI COMBATTERE LE MAFIE"

Con 5 (semplici) consigli

Manuale Antimafia

4ª Edizione 2024

Scarica ora il nostro Manuale Antimafia

Cinque semplici consigli utili al cittadino per contrastare - nel quotidiano - le mafie.

VUOI ORGANIZZARE UN INCONTRO NELLA TUA SCUOLA?

Compila il modulo e ti risponderemo il prima possibile.

Il tuo modulo è stato inviato!

Imprenditoria giovanile

Il lavoro è la chiave per evitare che i giovani meridionali debbano abbandonare il proprio territorio d'origine per inseguire i loro sogni.

Abbiamo creato insieme a Confcommercio-Foggia un percorso incentrato sull'imprenditoria giovanile, progettando uno sportello virtuale dove i giovani della Provincia di Foggia possono inviare le proprie idee di impresa e una lettera di presentazione/curriculum. 

 

In questo modo i futuri imprenditori saranno consigliati e seguiti da esperti del settore, permettendo alle idee nata nella Provincia di nascere e svilupparsi nel proprio territorio.

DICONO DI NOI

FOGGIA TODAY

FOGGIA

Il Procuratore della Repubblica di Foggia, Ludovico Vaccaro, plaude all'iniziativa dei giovani universitari di intraprendere un percorso antimafia richiamando, nel nome dell'associazione 'I ragazzi di via D'Amelio', il luogo della strage in cui ha perso la vita Paolo Borsellino. "Dobbiamo puntare sui giovani, sono loro le nuove leve che possono aiutarci a contrastare l'illegalità e la criminalità, che si combatte soprattutto con un cambio di mentalità e una crescita cultura. Chi se non i giovani possono fare questo passo?".
La presentazione del progetto è avvenuta nell'aula magna 'Valeria Spada'. I ragazzi hanno redatto un manuale di comportamenti pratici, approfonditi, con analisi, studio e ricerche utili a contrastare le mafie. Proporremo soluzioni anche per chi non è interessato: "Proviamo a fare qualcosa di complicato per la nostra provincia, proviamo ad aprire un po' gli occhi. Siamo partiti con il presupposto di arrivare anche a chi non sa nulla della problematica".

PHOTO-2023-01-29-17-50-59-3_edited.jpg

DIVENTA ASSOCIATO/A

*Quota assolciativa di 10€ all'anno

Il tuo modulo è stato inviato!

Dona ora,

aiutaci a fare la differenza!

IBAN: IT 98Z0357601601010003103719

Intestato a: "Ass I Ragazzi Di Via D’Amelio"

Contatta "I Ragazzi di Via d’Amelio"

Contatta "I Ragazzi di Via d’Amelio" per saperne di più sulla nostra associazione, per associarti oppure per organizzare un incontro.

  • Instagram
  • Facebook
  • TikTok
bottom of page